Stava eseguendo lavori edili abusivi (in casa della madre) in zona sismica soggetta a vincolo paesaggistico in un fabbricato di antica costruzione nel centro storico di Modica.

Un uomo di 29 anni è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Ragusa.

E’ stato il Nucleo Operativo di Polizia Edilizia a fare il controllo che ha consentito di accertare i lavori senza autorizzazione nella struttura di proprietà della madre del giovane.

Le opere consistono nella realizzazione di un corpo avanzato in muratura nel locale terrazza. In aderenza del prospetto del fabbricato relativo al piano sottotetto stesso e nella demolizione e ricostruzione della falda di copertura dell’immobile (già completata)che si presentava alla polizia locale ad un’altezza superiore rispetto a quella originaria.  Sul posto, al momento dell’accertamento, era presente il 29enne che era intento alla posa in opera della pavimentazione.

L’immobile è stato sottoposto a sequestro preventivo di polizia giudiziaria ed affidato in custodia allo stesso indagato.