Più di 500 persone hanno seguito a Marina di Ragusa il comizio di Di Maio, Di Battista e Cancelleri, che ha concluso invitando la platea “a cambiare la Regione con il voto” ribadendo come una vittoria nell’isola potrebbe essere un viatico per vincere le Politiche.

Vinciamo qui nel 2017 e nel 2018 andiamo al governo dell’Italia, gliela facciamo vedere a noi a questi vecchi partiti come si governa questo Paese”, ha incalzatp il vice presidente della Camera M5S Luigi Di Maio durante la manifestazione.

“Noi da qui possiamo cambiare il governo del Paese. Nei prossimi 6-7 mesi possiamo cambiare questo Paese. Non mi faccio illudere dai sondaggi. Gli altri partiti li vedo un po’ alla canna del gas, se Pd e FI per risolvere il problema delle elezioni siciliane stanno implorando Alfano. Ma qui a settembre si cominceranno a muovere le solite dinamiche sui territori, dobbiamo unirci in un’unica battaglia”, sottolinea Di Maio.

Anche Di Battista esorta la folla intervenuta: “Ce la possiamo fare, dipende solo da noi. Aiutateci, questo è un percorso che parte assieme. E’ possibile un riscatto, dipende solo da noi”.

Ricordando quanto fatto dai pentastellati all’Ars, ‘Dibba’, così come lo chiamano i militanti, ribatte: “Io non dico votateci, non me ne frega niente. Ma il M5S è nato per fare ciò che è giusto, in 4 anni e mezzo abbiamo il massimo, abbiamo dato l’esempio“.

Di Battista, alla fine, ha invece invitato la platea a unirsi nell’itinerario che, per tutto agosto il M5S, farà in Sicilia. Oggi, il trio pentastellato, è atteso a Marzamemi.

Leggi anche: ELEZIONI IN SICILIA ECCO IL SONDAGGIO