Un impianto sportivo polivalente sarà intitolato al piccolo Loris Stival, il bambino di Santa Croce Camerina (Ragusa) ucciso a otto anni il 29 novembre 2014 e della cui morte è stata condannata in primo grado la madre Veronica Panarello.

L’impianto sarà inaugurato il prossimo 23 maggio ed è stato realizzato grazie ai fondi Pon sulla sicurezza per un importo di 322 mila euro. Può ospitare un campo di basket, pallavolo, pallamano e tennis.